Fai da te

Rinforzarsi e Curarsi con L’ Echinacea

elton-knightL’ Echinacea è la pianta più conosciuta e studiata al mondo non solo per le sue capacità di aumentare in modo naturale le difese immunitarie, rendendo l’ organismo più resistente in caso di affezioni batteriche e virali, ma anche per medicare molti disturbi della pelle.

Esternamente, si può utilizzare come dermopurificante, antirughe, antismagliature e serve anche come tonificante per favorire la circolazione venosa.

Previene e cura le malattie da raffreddamento come tosse, tonsilliti, faringiti e, in generale, per tutti i disturbi legati alla respirazione.
E’ efficace anche ai disturbi legati alle basse vie urinarie.
A
ccelera il processo di guarigione quando il virus ha già colpito l’organismo.

Riduce le infezioni favorendo la rigenerazione dei tessuti e della guarigione delle ferite, scottature, dermatiti e anche per le punture di insetti.

Si può utilizzare come decotto, impacco, lozione, crema e anche come tintura e capsule.

Aiuta anche la stimolazione del fegato e dei reni nei processi di detossificazione, con l’eliminazione delle sostanze di rifiuto e dalle tossine.


DECOTTO:

Versare la radice sminuzzata in acqua fredda.
Far bollire qualche minuto e spegnere.
Coprire e lasciare in infusione per 10 min.
Filtrare e bere. ( un cucchiaio raso di radice per una tazza)

CAPSULE o compresse: 2 volte al giorno lontano dai pasti da 500 o 750mg, oppure 400mg una volta al giorno per prevenire stati influenzali.

TINTURA MADRE: 30-40 gocce 2 volte al giorno lontano dai pasti, oppure 30 gocce 1 volta al giorno per mantenere le difese immunitarie attive.

Gli indiani del Nordamerica furono i primi a utilizzarla come immunostimolante, antinfiammatorio, antispastico e nel cancro. 


Meyer fu in seguito il tedesco emigrato negli Stati Uniti che estrasse il succo dall’ Echinacea Rudbeckia e che ottenne risultati formidabili con la somministrazione su molti pazienti per diverse malattie.
Venne importata in Europa e lì coltivata direttamente nella varietà Echinacea Purpurea.

 

Effetti collaterali: può dare allergia in pazienti affetti da intolleranza alle Asteraceae. 

Controindicazioni: Se usata per periodi superiori a 8 settimane e a dosi elevate questa pianta può dare problemi al fegato. Quindi da non usare in chi ha già evidenti disturbi al fegato.

 

echinacea

 

 


Previous Post Next Post

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply