Browsing Tag

tessuto

Connettivale

MEC dal punto di vista meccanico

tessuto-connettivo1 clip_image001La MEC  si è sviluppata per distribuire le tensioni del movimento e della gravità, mantenendo contemporaneamente la forma dei diversi componenti del corpo tramite tutta la gamma di possibilità che va dalla rigidità di una struttura a compressione continua all’elasticità di una struttura a tensegrità. Continua a leggere

Connettivale

Matrice Extra-Cellulare (MEC)

MECLe condizioni della parte fibrosa e della sostanza fondamentale del sistema connettivale sono in parte determinate dalla genetica, in parte da fattori ambientali (nutrizione, esercizio, ecc.). 
Le fibre proteiche sono infatti in grado di modificarsi in base alle esigenze ambientali e funzionali.
Del loro spettro di variabilità strutturale e funzionale ne sono esempi il tegumento, la membrana basale, la cartilagine, l’osso, i legamenti, i tendini ecc. Continua a leggere

Connettivale

Il tessuto connettivo

tessuto connettivoIl tessuto connettivo si sviluppa dal tessuto embrionale mesenchima, caratterizzato da cellule ramificate comprese in un’abbondante sostanza intercellulare amorfa.

Il mesenchima, molto diffuso nel feto, deriva dal terzo foglietto embrionale intermedio, mesoderma, dal quale originano, per successive fasi di sviluppo, quasi tutti i tessuti muscolari e connettivali, il sangue e l’apparato cardiovascolare, l’apparato urogenitale e il sistema linfatico.

Continua a leggere

Linfodrenaggio

Linfonodi

linfonodoLa linfa, nel suo viaggio verso il cuore, incontra varie Ghiandole linfatiche (Linfonodi o Nodi linfatici), in cui viene filtrata e ripulita da quanto ha raccolto (cellule morte, microbi uccisi, particelle estranee, ecc.).

I Linfonodi si presentano come strutture a forma di fagiolo e misurano da 1mm a 20mm di diametro. La linfa entra in essi da vari vasi linfatici (afferenti), e se ne esce da uno solo (efferente).

Troviamo i Linfonodi nel tessuto connettivo, sotto il primo rivestimento (epitelio) delle membrane (specialmente quelle che rivestono la parte superiore del tratto respiratorio), nell’intestino e nell’apparato genito-urinario. Continua a leggere